Modulo abitativo

Zona letto con affaccio finestra del modulo abitativo Chestnut Cabin
Il modulo

Caratteristiche.

L’edificio presenta una pianta rettangolare con dimensioni assimilabili ad un container da 20 piedi, ovvero 2,4 metri di larghezza per 6 metri di lunghezza e superficie interna netta pari a 10 mq.

Il modulo ospita al suo interno una bussola di ingresso, un bagno provvisto di un lavandino e WC, un locale con gli impianti tecnologici, un locale soggiorno/dormitorio con cucina e un tavolo/panca in grado di trasformarsi in letto.

Il modulo ha un peso di 7 tonnellate ed è movimentabile e trasportabile per mezzo di un camion con gru.

Piantina del modulo abitativo Chestnut Cabin

Soluzione costruttiva.

Chestnut Cabin è realizzato con una struttura portante composta da pannelli prefabbricati tipo sandwich con telaio in legno di castagno (sezione 3 cm per 16 cm, provenienza del legno Valchiusella), irrigidimento in OSB/3 di pioppo (provenienza del legno Piemonte) e isolante in fibra di legno.
I pannelli sono utilizzati per la realizzazione delle pareti, del solaio e della copertura.

Il progetto è stato concepito grazie alla collaborazione tra Iris s.r.l. (arch. Roberta Giuliano e ing. Paolo Albertino) e il prof. arch. Antonio De Rossi del Politecnico di Torino.

Grafica 3d del modello di soluzione costruttiva di Chestnut Cabin

Impianti.

Chestnut Cabin è adatto per contesti off-grid. L’edificio è infatti dotato di un sistema per la raccolta e il trattamento delle acque meteoriche di copertura e delle acque grigie derivanti dai lavandini interni (uso non potabile). Le acque bianche e grigie accumulate sono filtrate e trattate tramite un innovativo sistema di disinfezione al plasma non termico e utilizzate a fini non potabili all’interno dell’edificio.

L’edificio è inoltre dotato di un sistema per la produzione e l’accumulo di energia elettrica rinnovabile grazie ai 5 pannelli fotovoltaici monocristallini posizionati in copertura (potenza totale 1,8 kWp), abbinati ad una batteria al litio.